martedì 11 aprile 2017

Testimoni da tutto il mondo con una richiesta: “Fare chiarezza” subito sull’Amoris Laetitia

Sabato 22 Aprile 2017 a Roma, presso l’ Hotel Columbus in Via Della Conciliazione, si terrà il convegno internazionale organizzato da La Nuova Bussola Quotidiana e dal mensile Il Timone dal titolo: “Fare chiarezza” ad un anno dall’Amoris Laetitia
Perché questo titolo? Ѐ passato ormai un anno dalla pubblicazione dell’Esortazione post sinodale Amoris Laetitia, un documento sicuramente molto ricco e vasto. Ma l’attenzione si è concentrata soprattutto sul Capitolo 8, ovvero quello dedicato alle situazioni irregolari, con particolare riguardo alla Comunione ai divorziati e risposati. 
Ѐ chiaro che le interpretazioni in questo anno sono state molto diverse e addirittura diametralmente opposte, data anche l’oggettiva ambiguità del linguaggio utilizzato in questo capitolo. Da una parte c’è chi interpreta il testo in continuità con il magistero precedente: massima attenzione e cura per le persone divorziate e risposate, ma impossibilità di accedere al sacramento della Comunione per chi vive in una situazione oggettiva di adulterio. Dall’altra parte c’è chi invece pensa che, a certe condizioni non meglio definite e dopo un cammino penitenziale non meglio precisato, si possa accede comunque alla Comunione. Dunque una situazione di evidente confusione e disorientamento, una situazione del tutto nuova nella Chiesa cattolica.
Ѐ per questo che quattro cardinali hanno posto delle domande affinché il Papa faccia un intervento chiarificatore. Ѐ un iter tradizionale, si chiamano Dubia, in questo caso si tratta di cinque domande a cui il Papa deve rispondere con un 'si' o con un 'no'. Domande che non riguardano soltanto la Comunione ai divorziati risposati, ma riguardano l'intera concezione della morale cattolica. Perché non dobbiamo dimenticare che la posta in gioco è davvero molto alta e coinvolge ben tre Sacramenti: la Penitenza, l’Eucarestia e il Matrimonio. Siamo dunque nelle fondamenta della Chiesa cattolica. 
Cosa è accaduto? Il Pontefice non ha risposto, i Dubia perciò sono stati resi pubblici per facilitare il dibattito. Il dibattito c’è stato, non sono mancati anche insulti e minacce ai cardinali dei Dubia, ma la risposta del Papa non è ancora arrivata. Noi crediamo che sia più che mai necessaria e urgente una risposta e a chiederla non sono solo pochi e anziani cardinali, come qualcuno vorrebbe far credere, ma è un'esigenza diffusa nella Chiesa in tutto il mondo.

9 commenti:

Anonimo ha detto...

il dibattito c’è stato, non sono mancati anche insulti e minacce ai cardinali dei Dubia, ma la risposta del Papa non è ancora arrivata.

Non possiamo farci illusioni: le risposte non verranno, ma le persecuzioni sì, e sono già in aumento.
Un episodio tra i tanti che dimostra la disponibilità del regime a dare risposte chiare e "paterne"....:
il vice parroco di una chiesa di Montesilvano, don Edward Pushparaj, Domenica delle palme nell'omelia si era permesso di avanzare una dura critica proprio ai contenuti di AL, che causano grande confusione nella morale cattolica, ma i fedeli stessi, evidentemente terrorizzati dalla parresia della predica, hanno denunciato i discorsi del vice parroco al vescovo, il quale ha proceduto prontamente a sospenderlo dalle celebrazioni per la settimana di Pasqua

http://ilcentro.gelocal.it/pescara/cronaca/2017/04/10/news/omelia-contro-papa-francesco-sospeso-il-parroco-1.15175268
alcune parole del vescovo:

"....Immagino che abbia “letto” il ministero petrino con superficialità, sollecitato, probabilmente da alcune correnti clericaliste e pseudo-tradizionaliste a cui il Papa, per fortuna, dà fastidio..." (!)
-----------
tale ahimè, è oggi il grado di consapevolezza di buona parte del povero Gregge di Cristo e dei suoi pastori, su che cosa siano la Dottrina e la Morale cattolica, e quale sia il vero compito di un papa
(....e su chi siano i "tradizionalisti" detti "pseudo...)
nei prossimi mesi, quanti penosi casi "alla don Minutella" vedremo ?
nb.: il raduno previsto per il 22 è annullato.

Anonimo ha detto...

Questi nessuno li perseguiterà!

I neo cardinali entusiasti del libro omoeretico
di Ermes Dovico
I cardinali Farrel e Tobin appoggiano il libro di un sacerdote statunitense, che si batte per la normalizzazione dell’omosessualità e deplora il Catechismo sul tema. E con loro anche il vescovo di San Diego. E' la solita studiata confusione tra il rispetto per gli omosessuali e l'accettazione della vita gay con tanto di nozze e adozioni.

http://www.lanuovabq.it/it/articoli-i-neo-cardinali-entusiasti-del-libro-omoeretico-19512.htm

marius ha detto...

Prossimamente vi esporrò un esempio eclatante di come sono stati dileggiati i 4 cardinali in una trasmissione televisiva cattolica

Bacco ha detto...

Ma quando la si smetterà di chiamare gli adulteri impenitenti "divorziati risposati"?

Alla domanda "Sei favorevole al fatto che gli adulteri impenitenti possano accedere alla Santissima Eucarestia?", si può difficilmente rispondere positivamente. Al contrario, la definizione "divorziati risposati", attenuando diabolicamente la gravità del peccato di adulterio, permette che si giunga a discutere tale tematica!

Inoltre si dovrebbe parlare di adulterio e non di "situazioni irregolari".

Invito tutti alla lettura del seguente commento di "Amoris Furbitia" (cit. Socci):
http://chiesa.espresso.repubblica.it/articolo/1351311.html

Anonimo ha detto...

Un anno? Un anno in cui ci si è solo parlati addosso.

irina ha detto...

@ Anonimo 11 aprile 18:25

L'errore di Don Minutella, a mio parere, è stato quello di connotare troppo sulla sua persona il raduno. Se Don Minutella e /o altri sacerdoti indicono processioni, raduni di preghiera con motivazioni condivisibili da tutti. Meglio ancora con intenzioni ricalcate su uno dei dieci comandamenti, vizi ed altro:

su: I DIECI COMANDAMENTI
1 - Io sono il Signore, tuo Dio... Non avere altri dèi di fronte a me. Non ti farai idolo né immagine... Non ti prostrerai davanti a quelle cose...
2 - Non pronunciare invano il nome del Signore tuo Dio...
3 - Osserva il giorno di sabato per santificarlo...
4 - Onora tuo padre e tua madre...
5 - Non uccidere.
6 - Non commettere adulterio (poi trasformato in "non commettere atti impuri).
7 - Non rubare.
8 - Non pronunciare falsa testimonianza contro il tuo prossimo.
9 - Non desiderare la moglie del tuo prossimo.
10 - Non desiderare la casa del tuo prossimo... né alcuna delle cose che sono del tuo prossimo.

o su: I DUE COMANDAMENTI DELLA CARITÀ
1 - Amerai il Signore tuo Dio, con tutto il cuore, con tutta la tua anima e con tutta la tua mente.
2 - Amerai il prossimo tuo come te stesso.

o su: I CINQUE PRECETTI DELLA CHIESA
1 - Partecipare alla Messa la domenica e le altre feste comandate.
2 - Santificare i giorni di penitenza, secondo le disposizioni della Chiesa.
3 - Confessarsi almeno una volta all'anno e comunicarsi almeno a Pasqua.
4 - Soccorrere alle necessità della Chiesa, contribuendo secondo le leggi e le usanze.
5 - Non celebrare solennemente le nozze nei tempi proibiti.

o su: I SEI PECCATI CONTRO LO SPIRITO SANTO
1 - Disperazione della salvezza.
2 - Presunzione di salvarsi senza merito.
3 - Impugnare la verità conosciuta.
4 - Invidia della grazia altrui.
5 - Ostinazione nei peccati.
6 - Impenitenza finale.

o su: I QUATTRO PECCATI CHE GRIDANO VENDETTA AL COSPETTO DI DIO
1 - Omicidio volontario.
2 - Peccato impuro contro natura.
3 - Oppressione dei poveri.
4 - Defraudare la giusta mercede a chi lavora.

Oppure su qualche attributo della Santa Vergine, ad esempio, Debellatrice di tutte le eresie.

Se un qualsiasi sacerdote si presenta dal suo superiore per chiedere una bella processione, diurna o notturna, o un raduno di preghiera, di un paio di rosari interi con adorazione del Santissimo, per una di queste intenzioni, chi gli negherà il permesso? Chi? Il gregge capisce.

Rr ha detto...

Anonimo 18.25:
Basta guardare le foto di Tobin e Co., e si capisce subito che sono tutti una bella combriccola di "allegri ragazzi "("gay boys"), come purtroppo il 30-40% del clero americano con punte in certe diocesi del 50%.
E su 100"allegri ragazzi" adulti, alemeno 70 cercano "allegria" con giovani campioncini.
sBXVI dava tanto fastidio a gente cosi, ed infatti...

irina ha detto...

Sacro Triduo 2017. Meditazione per Papa Francesco.

Il martirio, nei corpi, di tanti e tanti cristiani è simbolo tangibile della devastazione di tante e tante anime cristiane, ancora nei corpi, ad opera dell'insegnamento ideologico di consacrati a Dio,Uno e Trino, superbi, ignoranti, di mala fede, corrotti da ogni vizio.

irina ha detto...

Da Repubblica:

Migranti, Le Pen attacca il Papa e la Chiesa: "Io cattolica ma arrabbiata per le sue parole"